Studio Laura Gatti

Convegno “Biodiversità e Diversità di Forme” Biodiversità e diversità di forme: le nuove declinazioni del verde in città – 8 maggio 2015

CONVEGNO “BIODIVERSITÀ E DIVERSITÀ DI FORME”

Biodiversità e diversità di forme: le nuove declinazioni del verde in città

“Plants are the most important, least understood, and most taken-for-granted of all living things” (Malcolm B. Wilkins, 1988)

La dott.ssa Gatti  interverrà in qualità di relatrice l’8 maggio 2015 al Convegno “Biodiversità e diversità di forme: le nuove declinazioni del verde in città” che si svolgerà a Firenze presso il Parco delle Cascine nell’ambito degli eventi programmati per Flora Firenze – Esposizione Internazionale Piante e Fiori 2015. Il Convegno, rivolto non solo al mondo del Florovivaismo e della progettazione del verde ma anche ai tanti attori che con questo mondo, sia pure a livello amatoriale, dialogano e collaborano, intende stimolare l’attenzione sull’importanza del verde urbano, sottolineandone gli effetti positivi sulla vivibilità delle nostre città, e, quindi, sulla nostra salute.

Un altro scopo del convegno è contribuire ad aumentare la “green attitude”, anche illustrando esempi di progettazione sostenibile del verde urbano. Il Convegno mira, infine, a sottolineare le potenzialità del Florovivaismo nazionale evidenziando le opportunità rappresentate dalle piante mediterranee nella progettazione del verde. Il clima italiano, dal Sud al Nord, permette la produzione di un gran numero di specie ornamentali, con standard qualitativi molto elevati, che possono essere utilizzate per la realizzazione di aree verdi urbane di pregio in ambito nazionale e internazionale.

Unisciti a noi e insieme esploreremo il variegato mondo del Florovivaismo e le molteplici utilizzazioni delle piante in ambiente urbano e, grazie alle presentazioni di esperti del settore, Archistars© e paesaggisti di fama internazionali, cercheremo alcune importanti risposte:

  1. Piante e fiori ci accompagnano nella nostra vita quotidiana eppure la gente sembra non accorgersi della loro costante presenza, perché? Cosa si può fare?
  2. Nuovi consumatori e nuove esigenze domandano nuovi prodotti al Florovivaismo, le piante mediterranee possono soddisfare queste esigenze? La biodiversità può essere uno strumento per innovare e rilanciare il florovivaismo nazionale?
  3. Le piante e i fiori nelle nostre città rappresentano più di un ornamento? Quali sono i vantaggi per il cittadino di un verde urbano realizzato e gestito bene?
  4. Come possiamo aumentare la Green Attitude? Come può l’analisi di casi-studio di progettazione sostenibile del verde urbano contribuire allo scopo?

Programma

9:00 – 10:00   Il Florovivaismo: Luci e ombre:
Stefania De Pascale, Arturo Croci e Giovanni Serra – Il florovivaismo italiano: La Grande Bellezza?
Francesco Ferrini e Francesco Mati – Il verde in città non è solo un colore
Daniela Romano, Francesca Bretzel e Elisabetta Margheriti – Biodiversità e piante mediterranee: nuove opportunità e nuove sfide

 

10:30 – 13:15  Sfumature di verde in città: 
Casi studio di progettazione sostenibile del verde urbano in ambiente mediterraneo a cura di:

Fernando Caruncho (web.fernandocaruncho.com)
David Fisher (www.dynamicarchitecture.net)
Laura Gatti (www.lauragatti.it)
Pietro Laureano (www.ipogea.org/site2)

 

13:15 – 13:30  Presentazione del n.30 della rivista Architettura del Paesaggio di AIAPP/editore Edifir

a cura di Anna Lambertini, AIAPP Sezione Toscana Umbria Marche/coordinatrice della rivista.

 

 

 

 

http://www.florafirenze.com/easyNews/NewsLeggi.asp?NewsID=45